Riaprono le porte

Il bel tempo e la giornata di festa hanno portato a San Vito, domenica 10 aprile, tante persone che hanno inaugurato la stagione estiva di apertura del santuario nolese. Appassionati di storia e arte, fedeli devoti del santo, improvvisati ciclisti e semplici curiosi hanno affollato il piazzale incontrando e gustando la bellezza che circonda e riempie la nostra chiesa: la natura intorno con il verde e il torrente Stura a pochi passi, l’arte e i segni della devozione di tutti i nolesi all’interno. Si sono susseguiti durante l’arco della giornata numerosi pellegrini e turisti che hanno approfittato dell’apertura dei luoghi di culto nella Percorsi di arte, storia e fede nel Canavese, Ciriacese e Valli di Lanzo, in cui anche il santuario nolese è inserito. Si tratta di un progetto che da alcuni anni consente l’apertura in contemporanea di numerose chiese normalmente chiuse ai visitatori e che permette la visita gratuita e guidata alle bellezze artistiche dei nostri territori. Due gli appuntamenti durante l’anno: la seconda domenica di aprile e l’ultima di settembre, giornate che aprono e concludono la stagione estiva di apertura domenicale della chiesa di San Vito. I luoghi di culto sono poi suddivisi in quattro percorsi riuniti su base territoriale: da Caselle, San Francesco al Campo e San Maurizio Canavese si arriva al secondo percorso a Ciriè, San Carlo e Rocca Canavese, per risalire a Nole, Grosso, Balangero e Lanzo; l’ultimo percorso comprende le chiese del Canavese a Favria, Rivarolo, San Ponso, Valperga e Baldissero. Il prossimo appuntamento sarà domenica 25 settembre 2016.

2017-03-25T14:43:52+00:00