Santuario di San Vito Martire

Affonda le radici nel passato più remoto la devozione dei nolesi al martire Vito: già agli inizi della storia del paese si ipotizza l’esistenza di un luogo dedicato al santo, di cui è rimasto nel XVI secolo un pilone votivo con l’effigie del santo dipinta. Il luogo si trovava sulla strada che dal torrente Stura portava, e conduce tuttora, al centro abitato di Nole; per questo motivo era un tratto molto frequentato e i nolesi erano particolarmente legati a quell’edicola votiva. Passando accanto all’immagine, infatti, raccontano i prevosti nelle cronache parrocchiali, non mancava mai una sosta e una preghiera al santo, spesso con una richiesta di grazia che veniva concessa dal Signore, per l’intercessione di san Vito. +

Nuovo piazzale al Santuario

Grazie all'iniziativa del Comune di Nole, proprietario della zona antistante il santuario di San Vito e del sagrato, nei mesi scorsi è stata realizzata la nuova pavimentazione del piazzale. Sono stati abbattuti i dislivelli causati dalla naturale [...]

XVIII Meeting dei Paesi di San Vito

Si è tenuto dal 28 al 30 aprile scorsi il XVIII Meeting dei paesi di San Vito in Italia. Le terre friulane di San Vito di Fagagna hanno ospitato il consueto appuntamento annuale che ha fatto incontrare [...]

Spiritualità pasquale al santuario

Il santuario di San Vito ha accolto il Venerdì santo i ragazzi dell'oratorio di San Francesco d'Assisi di Venaria con il loro responsabile don Thierry Dourland. È stata una mattinata di riflessione e meditazione sul mistero della Pasqua per [...]